08 aprile 2008

L'Etf Deutsche Bank (etfdb) db x-tracker Eonia

Cosa ne pensa l'ADUC dell'ETF db x-tracker EONIA ? Ecco la risposta che potete leggere anche qui.

La sigla EONIA sta per Euro Over Night Index Average. Per farla molto semplice e' una sorta di Euribor ad un giorno.
Proprio non comprendiamo, quindi, il senso di uno strumento del genere.
Perche' andare a comprare uno strumento (fra l'altro recente e su una borsa straniera pagando comunque commissioni da azionario) che rende il tasso eonia meno lo 0,15% quando si possono comprare semplicissime obbligazioni che rendo come il tasso euribor piu' qualcosa?
Il problema dei sub-prime, qui, non c'entra proprio niente. E' lo strumento in se che ci sembra sconsigliabile.
E' l'ennesima prova del fatto che ETF non e' sinonimo di buon investimento.
Gli ETF sono strumenti, in genere, efficienti, ma e' fondamentale valutare in cosa investono e valutarne i rischi e - talvolta - le opportunita' in base alle alternative.
In questo caso, un semplicissimo CCT e' da preferire.

5 commenti:

ingegnie ha detto...

ciao, sono Luca, sarei interessto ad uno scambio link con te, il mio sito è "Personaggi e storie aziendali" link: http://ingegnie.altervista.org. Se sei interessato contattami all'indirizzo clafy82@tiscali.it e verrai inserito sulla mia homepage che, ti consiglio di vedere prima di decidere. Ciao e a presto

Câmera Digital ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Lorenzo ha detto...

Personalmente credo che lo strumento in questione sia un buon ETF.
Questo perchè permette di avere un rendimento sicuro, innanzitutto. Poi, a differenza dei pronti contro termine, da la possibilità di disinvestire quando meglio si crede. E' poi sicuramente vero che i rendimenti sono inferiori rispetto ad ALCUNE obbligazioni, però questo ETF non ha alcun problema ad essere liquidato. Molte obbligazioni hanno infatti spread bd/ask elevati.
Infine l'essere agganciati all'EONIA ti mette al riparo da futuri aumenti dei tassi.

Salvio ha detto...

E ora c'è anche questo:


Iniziano il 9 maggio, su Borsa italiana, gli scambi per il fondo di x-trackers indicizzato al tasso Eonia. Costo totale dello 0,15% annuo e una cedola una volta all’anno

È il secondo Etf di liquidità lanciato da x-trackers (gruppo Deutsche bank) sul mercato italiano. E a differenza del primo, prevede la distribuzione, una volta all’anno (in ottobre) dei proventi, sotto forma di dividendi.

Il db x-trackers II Eonia Tri Etf (Class 1D), che è contraddistinto dal codice Isin LU0335044896, sarà quotato sul listino milanese da venerdì 9 maggio e ha una commissione totale annua dello 0,15%.

L’indice di riferimento è l’Eonia Total Return, che rappresenta una media dei tassi effettivamente trattati sul mercato monetario interbancario dell’euro durante la giornata da un campione di 57 grandi banche, per depositi fino al giorno di apertura seguente. Rappresenta quindi un investimento “overnight”, da un giorno all’altro, e non risente del rischio tasso.

Fonte

Anonimo ha detto...

1) il prodotto e' liquido, puoi uscire ed entrare pagando meno spread di una obbligazione -

2) che sia quotato su borsa straniera cambia poco se lo strumento e' armonizzato

3) non hai il rischio tasso/duration



4) se voglio investire in liquidita' (orizzonte temporale inferiore ad 1 anno) perche' devo comprare un'obbligazione?

5) il pct ha rischio di emittente, l'etf in questione no.

6) Perche' mai comparare uno strumento di liquidita' con un CCT?I CCT sono obbligazioni a medio-lungo termine con cedola variabile (la cui scadenza può in genere variare da 2 a 10 anni). L'ETF in questione e' pura liquidita'